Italiano
English

Il Blog di Giustiniano

116d27b

Quali imprese innovative hanno saputo sfruttare alcuni vantaggi competitivi per vincere ed espandersi sui mercati globali? Attraverso quali caratteristiche?

InnovazioneNon si può prescindere, nel conteso dei difficili mercati globali, da un dato certo che spesso ha fatto la fortuna di molte attività economiche: la cura del Brand.

L’impresa che sa valorizzare al massimo tutti quei dettagli che aiutano a creare valore e a crescere come marchio attraverso l’identità, l’immagine e il posizionamento nella mente del consumatore, fa spesso grandi investimenti ben riposti. Il caso Apple è un buon esempio di branding, perché non solo si concentra sull’immagine dell’impresa e sui suoi prodotto ma che ha sempre lavorato per rendere “diverso” il proprio marchio. Non a caso Steve Jobs, agli esordi, acquistò due spazi pubblicitari durante il Superbowl, con uno spot di 60 secondi confezionato da Ridley Scott. Il costo dell’operazione copriva il bilancio della società. Tuttavia, con questo solo annuncio, la Apple captò l’attenzione del suo target di riferimento: i futuristi, i giovani, gli amanti del bello. A 96 milioni di persone arrivò quel messaggio e nella mente dei consumatori si registrò il messaggio desiderato: la nostra impresa pensa in modo “diverso” e propone prodotti “diversi”.

L’attenzione al cliente è uno degli asset principali delle imprese. La cura del cliente può fare davvero la differenza per le nostre imprese rispetto alla concorrenza. 

La priorità per la maggior parte delle catene che vendono vestiario è offrire un servizio personalizzato, quando la vendita è assistita, e soprattutto offrire garanzie ai propri clienti. Il classico esempio è lo slogan “soddisfatti o rimborsati”, ormai adottato da molte imprese in comparti diversi. La questione di base sta nel rifondere il cliente senza che questo dia spiegazioni per la devoluzione della merce. La priorità è garantire la soddisfazione totale del cliente.

Infine, al di là di vendere prodotti o servizi, gran parte del valore offerto dalle imprese sta nelle persone che rendono possibile, con il loro lavoro quotidiano, la sostenibilità del sistema.  Per questa ragione, coinvolgere, motivare e incentivare le persone in impresa permette una maggior produttività ed efficienza.

 

Un caso esemplare è Google: si contrattualizzano laureati, magister o dottori di ricerca, pagati, oltre che con normale busta paga anche in azioni e stock options. Qui è anche importante lo spazio del lavoro: caffetterie, spazi ludici, lavanderie, ristoranti, laboratori meccanici, palestre, spa sono presenti ovunque, così come una grande cura per il welfare aziendale con asili nido, e poi orari di lavoro flessibili, incentivi e formazione continua. Certo, tutto questo non è alla portata di qualsiasi impresa. Tuttavia i benefici per i lavoratori si sono progressivamente sviluppati con l’evoluzione e l’espansione di Google. Quindi l’attenzione alle persone può esserci di tutti i luoghi di lavoro, con piccoli o grandi gesti per chi lavora con noi, ad ogni livello.